Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Via Pezzetti infanzia

1 1

LABORATORIO DI CARNEVALE: LE MASCHERE DELLA SARDEGNA

La “Sartiglia di Oristano” è stata presa in considerazione per il laboratorio di carnevale per l’anno scolastico 2018/2019, in particolare la variante dedicata ai bambini “sa sartilledda de canna”. I campi di esperienza coinvolti sono i seguenti:

  • Il corpo e il movimento: correre a cavalcioni di una canna trasformata in cavallino, centrare con un bastone un bersaglio sospeso indossando una maschera, punteggiare il cartoncino per realizzare la maschera;
  • Il sé e l’altro: conoscenza delle tradizioni della regione di appartenenza, collaborazione per realizzare un progetto comune; riciclo di materiali per la realizzazione della maschera; coinvolgimento dei genitori per il reperimento delle canne da trasformare in cavallini;
  • Immagini, suoni, colori: esperienza grafico-pittorica nella realizzazione del cavallino e della maschera;
  • I discorsi e le parole: il ”bando” in lingua sarda è stato imparato da tutti (legge 482/1999 e legge regionale 22/2018).

La sez D del plesso di via Pizzetti ha coinvolto nello spettacolo tutte le sezioni di scuola dell’infanzia presenti in via Palestrina, infatti, dopo l’esibizione dei piccoli cavalieri, gli altri bambini sono stati inviati a cimentarsi (con gran divertimento) in questa antica giostra di origine medievale.

"Sartigliedda de canna"  vai al video

La maschera

Quella de Su Bundhu (Su Bundu) è una maschera antropo-bovina che copre l’intero viso di chi la indossa. Ha una forma ovoidale propria del viso umano ed è caratterizzata da tratti somatici fortemente accentuati, come il naso: particolarmente prominente e di forma aquilina; i baffi che si dispiegano voluminosi a tracciare il contorno superiore della bocca, allungandosi lateralmente con forma acuminata; una protuberanza si estende sotto la bocca a definire il doppio mento; in fine le corna bovine issate sulla fronte, segnano allo stesso tempo il confine e la simbiosi tra l’umano e l’animale. La maschera viene realizzata interamente in sughero

I nostri alunni hanno realizzato la maschera utilizzando del cartoncino che hanno ritagliato e colorato.

 

l gruppo dei cinquenni (sez. D-E) anche quest'anno ha effettuato la visita guidata alla libreria Tuttestorie. Tra libri magici, storie mostruose, filastrocche e danze Rap, i bambini hanno vissuto emozioni e sentimenti che la narrazione e la lettura fanno emergere sempre e comunque, confermandone l'alto valore educativo e terapeutico. 

Le attività di mini basket e i giochi sulla Didattica delle Emozioni costituiscono un gioioso appuntamento settimanale che entusiasma e arricchisce i nostri bambini.  Le insegnanti Rosa Murgia e Susanna Serra guidano i percorsi coinvolgendo i loto alunni della scuola primaria 1^ D e i cinquenni della scuola dell'infanzia di via Pizzetti. Ecco alcuni momenti.